“Caro Matteo,

sei arrivato nel 2016 al Circolo Canottieri Lazio, sezione Special Olympics. Tua mamma Lilla non era affatto sicura che gli allenamenti di canottaggio durassero più di due lezioni, non riconoscevi affatto i tuoi compagni!

Nel giro di poco tempo la tua diffidenza si è trasformata in un valore aggiunto per il nostro team diventando parte integrante e attiva del gruppo.

Nel 2016 hai partecipato ai Giochi Nazionali Special Olympics a Firenze e ai regionali di Sabaudia, nel 2017 ai Giochi Nazionali di Piediluco a Terni e al Remy Christmas di Firenze ottenendo da subito risultati sorprendenti.

Poi quel maledetto 19 Gennaio ha messo fine a tutto…alla tua allegria, al tuo entusiasmo e al tuo amore incondizionato per tutto e per tutti.

Il tuo sorriso rimarrà sempre nei nostri cuori.

Ci mancherai.

Ti vogliamo bene”.

I tuoi compagni di squadra

 

Tutto lo staff di Special Olympics Italia si unisce al dolore della sua famiglia.

 

 

Per approfondimenti: Romatoday.it