*Paolo e Matteo stanno portando avanti il progetto “Mission Possible”, visitando gli Istituti Superiori del loro territorio. Il progetto è cofinanziato dal Programma Erasmus+ dell’Unione Europea.

Il progetto “Giovani Leaders” coinvolge ragazzi con e senza disabilità intellettive, Atleta e Partner, di età compresa tra i 16 e i 21 anni.

I Giovani Leaders partecipano attivamente nel Movimento Special Olympics e hanno l’opportunità di viaggiare e di confrontarsi con ragazzi di tutto il mondo. 

I Giovani Leaders promuovono i diritti delle persone con disabilità intellettive, sono fonte d’ispirazione per i coetanei, per ampliare le opportunità di essere inclusi, attraverso Special Olympics, nella scuola e nella comunità. I Giovani Leaders aiutano a maturare una consapevolezza sociale della diversità e stimolano il confronto su come ribaltare gli stereotipi che ancora oggi toccano le persone con disabilità intellettive.


Parole d’ordine
:

EDUCARE
. Condividere le esperienze e sensibilizzare i giovani (far conoscere Special Olympics e la Convenzione con le Nazioni Unite)

MOTIVARE
. Stimolare la partecipazione attiva dei giovani e mostrare loro come i loro sforzi personali contribuiscono realmente a costruire comunità che accettano, rispettano e coinvolgono le persone con disabilità intellettiva.

ATTIVARE
. Incoraggiare la condivisione di esperienze, coinvolgere i giovani in Special Olympics e attivare la comunità verso politiche di cambiamento

 

Lo Youth Leader Summit rappresenta il momento d’incontro durante i maggiori eventi che coinvolge i giovani da tutti Paesi. 


Il Goal
Condurre una “Dignity Revolution” e permettere ai giovani leaders di confrontarsi sulle buone pratiche, le idee e le esperienze fatte e da sperimentare, di divenire facilitatori del cambiamento nei propri paesi. 

 

 

I nostri Giovani Leaders